Il teatro di Dario Fo e Franca Rame in “Tutta casa, letto e chiesa”

Per la stagione 2014/2015 che il milanese Teatro della Cooperativa dedica a Franca Rame, nei giorni scorsi è tornato in scena lo spettacolo “Tutta casa, letto e chiesa” interpretato da una grande Marina De Juli, tanto generosa e impeccabile nella sua performance attorale, quanto fedele allo stile dei suoi maestri.

Quattro monologhi, uno più divertente dell’altro, danno corpo ad un insieme legato da un fil rouge che la De Juli rende esplicito quando, fra una scena e l’altra, parla alla platea come una presentatrice di serata che fa confidenze al suo pubblico.

“La donna sola”, “Il risveglio” nella prima parte e poi la giullarata medievale de “La parpaja topola” e la “Lezione di orgasmi” nel finale, mandano un messaggio tutto al femminile. Un messaggio che, tra comico e grottesco, ripercorre alcune tappe storiche della cosiddetta emancipazione della donna, esaltandone una delle doti migliori: la capacità di fare autoironia.

Spettacolo consigliato a tutti per ricordare, ridendo, la vocazione del teatro all’impegno sociale.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.